AMICHE PER L’ABRUZZO

axa3.jpg

21 giugno – San Siro – Milano

AMICHE PER L’ABRUZZO

Un grande concerto di solidarietà

L’evento in diretta a segnale unificato su 13 network radiofonici nazionali fruibile

da una platea di oltre 30 milioni di ascoltatori

San Siro 21 giugno 2009. Una data importante per il nostro paese. Un giorno speciale nel

quale oltre 50 Artiste italiane si sono date appuntamento per aiutare concretamente l’Abruzzo.

Una giornata di grande musica e solidarietà senza barriere e senza divisioni. Un evento unico

ed irripetibile che segna una pagina importante nella storia della musica italiana che si

impegna in un progetto reale per il sociale. Un concerto benefico e non politico.

“Amiche per l’Abruzzo”

nasce da un’idea di Laura Pausini che ha coronato così il suo

grande sogno di riunire per la prima volta le donne della canzone italiana. E lo ha fatto grazie

alla disponibilità, all’entusiasmo e alla generosità di tutte le colleghe, in primis

Elisa, Gianna

Nannini, Fiorella Mannoia,

che insieme saranno le madrine di questa grande manifestazione.

Un evento sposato dal

Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che si è fatta garante

dell’attuazione di un progetto concreto a sostegno dell’Abruzzo

.

Insieme a loro hanno aderito un grande numero di artiste. Alcune in forma di partecipazione

diretta, altre solo come sostenitrici. In ordine alfabetico:

Alice, Alessandra Amoroso, Arisa,

Malika Ayane, Rachele Bastreghi, Leda Battisti, Simona Bencini, Loredana Bertè, Laura

Bono, Chiara Canzian, Rossana Casale, Caterina Caselli, Carmen Consoli, Aida

Cooper, Cristina D’Avena, Grazia Di Michele, Dolcenera, Giorgia, Giusy Ferreri,

Fiordaliso, Irene Fornaciari, Dori Ghezzi, Irene Grandi, Jo Squillo, Karima, La Pina,

Patrizia Laquidara, L’Aura, Mietta, Milva, Andrea Mirò, Simona Molinari, Nada, Mariella

Nava, Nicky Nicolai, Noemi, Anna Oxa, Paola e Chiara, Nilla Pizzi, Patty Pravo, Marina

Rei, Donatella Rettore, Antonella Ruggiero, Senit, Spagna, Syria, Anna Tatangelo,

Tosca, Paola Turci, Ornella Vanoni, Iva Zanicchi.

VOTA PER LEI!

VOTA PER LEI!

Giovedì 28 Maggio, ore 18.30 Sala Paladin, Municipio di Padova Proiezione della video-inchiesta: “Vota per lei: donne e politica a Padova” di Padovadonne.it

A seguire conversazione con le candidate di tutti i partiti per Padova. Presenta la serata Cristina Catarinicchia. “Mai viste così tante donne candidate nelle liste dei partiti di Padova come quest’anno. Due donne candidate Sindaco, una donna candidata a Presidente di Provincia, una lista di sole donne per il Comune, tantissime infine quelle che si presentano ai vertici delle rispettive liste. Sarà la volta buona che riusciremo ad avere delle amministrazioni locali più rosa? Si, se le donne quando andranno a votare …….si ricorderanno di essere donne!” E’ questo il messaggio che l’Associazione PadovaDonne vuole lanciare a tutte le cittadine di Padova. Durante i lunghi mesi di questo inverno due giovani padovane hanno condotto un’inchiesta sui temi delle donne e della politica a Padova. Partito dopo partito, segretario dopo segretario, si sono confrontate con il mondo della politica per cercare di capire quale sia la percezione sulle donne e sulle loro potenzialità politiche. Gli e le intervistati/e hanno parlato con loro di donne, di politica, di stereotipi, di quote rosa, di luoghi comuni, di futuro. Il risultato è la video-inchiesta “Vota per lei”, un interessante e simpatico modo per decidere come e per chi votare alle elezioni amministrative di Giugno!

 

PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO E CONOSCERE LE DONNE CANDIDATE ALLA PROVINCIA DI PADOVA

ANDATE AL SITO DELL’ASSOCIAZIONE PADOVADONNE.IT

CONTRO LA PUBBLICITA’ SESSISTA

01.jpg
Care amiche e cari amici,
dopo l’accoglienza calorosa del PROTOCOLLO CONTRO LA
PUBBLICITA’ SESSISTA da me presentato nel seminario alla
Camera del Lavoro di Milano del 6/5/09, organizzato dal
social network Principia, e la condivisione entusiastica
dell’idea di dare vita ad un’azione condivisa, coordinata e
continuativa contro la pubblicità sessista, cominciando da
quella stradale, eccoci alle faccende operative.

Per aderire al protocollo non occorre un documento di
identità ne’ una firma da depositare.

Basta rispondere alla mail
pcps@fastwebnet.it
scrivendo i dati che leggete sotto (cognome, nome, data di
nascita, città di nascita, professione, città e
provincia di
residenza ed e- mail indispensabile)
e scrivere: aderisco al protocollo contro la pubblicità
sessista

possono firmare singole persone (di ogni nazionalità) ma
anche associazioni, enti, organizzazioni varie. l’adesione
delle associazioni non annulla quella delle/dei socie/soci
che invito ad aderire anche a proprio nome.
L’obiettivo di questo primo mese è di raccogliere molte
adesioni quindi vi invito a stampare il protocollo a farlo
circolare. Potete inviarlo scannerizzato all’e-mail
segnalata o farmelo avere direttamente o inviare l’elenco
delle adesioni raccolte alla mail pcps@fastwebnet.it
Grazie
ico gasparri

PROTOCOLLO

CABANA ISOLA VERDE: CENE DI FINE ANNO PER LE SCUOLE

 
cabana01.jpg
La CABANA ISOLA VERDE di CHIOGGIA
da LUNEDI’ 24 MAGGIO
ORGANIZZA
LE CENE DI FINE ANNO
PER LE SCUOLE ELEMENTARI, MEDIE E SUPERIORI.
PIZZA, BIBITA, GELATO €. 10
e …FINITO DI MANGIARE …
BABY DANCE, CON MUSICA E ANIMAZIONE,
NEL GIARDINO ESTIVO ALL’APERTO.
INFO 3932345432
 

COMITATO DONNE DI CHIOGGIA A RADIO CLODIA

logo.png

 

Giulia Penzo del Comitato Donne di Chioggia e l’avvocato Tiziano Boscolo insieme a  Silvano Cattin, saranno presenti OGNI MARTEDì dalle ore 8 alle ore 9 a Radio Clodia  – frequenza 103.6 su radio;

oppure per ascoltarci andate nel sito e cliccate ONAIR e per comunicare con noi inviate un SMS al numero 333 6355451;

Telefono : 041 40 50 45

 

Ogni martedì  si parlerà di un argomento di attualità e di quello che accade a Chioggia.

Durante l’intera durata della trasmissione tutte le persone interessate potranno intervenire sugli argomenti trattati, con Giulia e Tiziano che cercheranno di rispondere e dialogare con quanti volessero portare il loro contributo alla discussione.

IL CORPO DELLE DONNE

header.gif

 

 

 

 

Inseriamo il link del film-documentario di

Lorella Zanardo

 

Il corpo delle donne

(durata 25 minuti).

 

 

fonte: Il corpo delle donne

IL CORPO DELLE DONNE è il titolo del nostro documentario di 25′ sull’uso del corpo della donna in tv. Siamo partiti da un’urgenza. La constatazione che le donne, le donne vere, stiano scomparendo dalla tv e che siano state sostituite da una rappresentazione grottesca, volgare e umiliante. La perdita ci è parsa enorme: la cancellazione dell’identità delle donne sta avvenendo sotto lo sguardo di tutti ma senza che vi sia un’adeguata reazione, nemmeno da parte delle donne medesime. Da qui si è fatta strada l’idea di selezionare le immagini televisive che avessero in comune l’utilizzo manipolatorio del corpo delle donne per raccontare quanto sta avvenendo non solo a chi non guarda mai la tv ma specialmente a chi la guarda ma “non vede”. L’obbiettivo è interrogarci e interrogare sulle ragioni di questa cancellazione, un vero ” pogrom” di cui siamo tutti spettatori silenziosi. Il lavoro ha poi dato particolare risalto alla cancellazione dei volti adulti in tv, al ricorso alla chirurgia estetica per cancellare qualsiasi segno di passaggio del tempo e alle conseguenze sociali di questa rimozione.